+39 02 366 34 298 info@cufmilano.com
0 Elementi

Fusion Green

Fusion, icona del design nato dalle matite di John Bennett e Sakura Adachi e vincitore dei German Design Award 2020 e degli Archiproduct Design Award 20, si trasforma ed evolve nel nuovissimo Fusion green, frutto di una collaborazione tra Centrufficio (CUF Milano) e le start up Vitesy e Krill Design, coordinate dall’Arch. Matteo Silverio.

Fusion, icona del design nato dalle matite di John Bennett e Sakura Adachi e vincitore dei German Design Award 2020 e degli Archiproduct Design Award 20, si trasforma ed evolve nel nuovissimo Fusion green.
Fusion green mantiene l’aspetto social e l’approccio ludico e di design del prodotto originale, ma viene realizzato con una serie di materiali sostenibili e derivanti da economie circolari.
La scelta dei materiali e la loro sperimentazione sono frutto di una collaborazione tra Centrufficio (CUF Milano) e le start up Vitesy e Krill Design, coordinate dall’Arch. Matteo Silverio.

In particolare, i piani di Fusion green vengono realizzati in linoleum, un prodotto derivante da sostanze totalmente naturali, come olio di lino, olio di canapa e farina di legno. Le piccole componenti plastiche, come tappi delle travi e piedini, vengono realizzati in bioplastiche. Infine, a separazione tra le scrivanie frontali, oltre ai classici screen in tessuto, possono essere inserite delle fioriere, il cui involucro è una bioplastica derivante dagli scarti del caffè, ed al cui interno è stata apposta una tecnologia che utilizza le doti naturali delle piante per sanificare l’aria.

Il tema dell’inquinamento ambientale, infatti, è molto attuale in questo periodo: gli ambienti interni sono spesso inquinati fino a 5 volte più di quelli esterni. Attraverso una tecnologia, sviluppata da Vitesy ed integrata alle fioriere, è possibile “catturare” questi elementi inquinanti e utilizzare le piante stesse come se fossero un purificatore d’aria. Inoltre, vengono rilevati alcuni dati importanti sulla qualità dell’aria e trasmessi tramite app.

L’involucro della fioriera, invece, è stampato in 3D da Krill Design, utilizzando un biopolimero nato dagli scarti del caffè: si sa che la pausa caffè in ufficio è parte integrante della giornata lavorativa, e l’idea della fioriera nasce proprio dall’intenzione di trasformare quei residui di caffè in qualcosa di utile, bello e funzionale all’attività lavorativa stessa.

Designer

John Bennet
Dopo essersi laureto al Royal College of Art ha iniziato a collaborare con Tecno a Milano su numerosi progetti ed Imparare a portare idee e concetti in produzione attraverso i principi del design per i processi industriali e il concetto di “Design senza moda” che diventava una caratteristica che si può trovare in molte delle sue opere future come consulente.
Nel 1987 apre uno studio a Milano specializzato in mobili e product design e il suo lavoro si concentra ulteriormente sulla ricerca di coniugare fattori umani, materiali e processi produttivi nel concept finale. Lo studio ha sviluppato mobili e prodotti per Tecno Spain, Frezza, Estel e Matrex in Italia e più recentemente per Versalink in Malesia e Vohaw in Cina.
Il suo lavoro è stato esposto e ha ricevuto premi per “ADI Design Index”, “Design Plus – Light and Building Award”, “Good Design”, The Chicago Athenaeum e “Best of NeoCon Competition” e Chicago Editor’s Choice Award. Silver Prize CIFF 2012. Cina. MIFF 2016 il premio Platinum per la migliore categoria di mobile.
Sakura Adachi
L’opera di Sakura è caratterizzata da una combinazione di approccio concettuale e artigianalità. Molti dei suoi prodotti sono auto-comunicanti, hanno la storia dietro il concetto e sfruttano al meglio dello uso delle caratteristiche dei materiali. Nel suo processo di progettazione, gli scenari di come gli oggetti vengono utilizzati e i comportamenti delle persone intorno agli oggetti sono argomenti importanti. Spesso i suoi prodotti si traduce in prodotti multifunzionali e trasformabili che richiedono soluzioni di salvaspazio.
Ha ottenuto la laurea in Industrial & Craft Design alla Musashino Art University di Tokyo, con specializzazioni nella lavorazione del legno, e Master in Industrial Design alla Central Saint Martins College of Art & Design di Londra. Il suo lavoro di Master la libreria Caveha avuto una serie di pubblicazioni tra cui The Financial Times e di un’intervista da The New York Times.
Dal 2004 vive e lavora a Milano. Ha collaborato con alcuni studi di design conosciuti dove ha lavorato sui progettazioni di arredamento e illuminazione sia per ambito domestico e ufficio. Dopo aver aperto il suo studio di design nel 2008, ha disegnato per i produttori italiani e internazionali importanti come Alessi, Campeggi, Riva1920, Taschen, Estel, Martex, Fermob, Tura …ecc.
I suoi prodotti sono stati selezionati per Red Dot Design Award, Archiproducts BEST OF 2015, ADI Design Index nel 2016 e tanti altri premi. È stata una docente a Istituto Europeo di Design a Milano nel 2012. Dal 2014 è docente del corso di Industrial Design a ISIA di Roma sede di Pordenone

start-up Vitesy e Krill Design, coordinate dall’Arch. Matteo Silverio

Fusion, icona del design nato dalle matite di John Bennett e Sakura Adachi e vincitore dei German Design Award 2020 e degli Archiproduct Design Award 20, si trasforma ed evolve nel nuovissimo Fusion green, frutto di una collaborazione tra Centrufficio (CUF Milano)  e le start up Vitesy e Krill Design, coordinate dall’Arch. Matteo Silverio.

Finiture

icona scheda tecnica
Finiture piani - pannelli - strutture in PVC

Download

icona certificazioni
Award

Fusion vince il prestigioso premio German design Award nella categoria Excellent Product Design – Office Furniture.

Un sistema intelligente che comprende postazioni di lavoro, mobili contenitori e elementi lounge. Indipendentemente dalla configurazione, conferisce a qualsiasi ambiente un’atmosfera familiare, amichevole e informale e un ambiente confortevole. Un design giovane ed elegante senza tempo che affascina sia dal punto di vista formale che estetico.”
È con questa motivazione espressa dalla Giuria composta da un panel internazionale di nomi autorevoli dell’industria, della progettazione, del mondo accademico e scientifico, che la collezione Fusion si è aggiudicata la vittoria.

icona brochure
Brochure / Cataloghi

Pin It on Pinterest

Share This