+39 02 366 34 298 info@cufmilano.com
0 Elementi

Fusion

Design John Bennett e Sakura Adachi
“Un sistema con ambiente lounge integrato, costruito sulla base di una sorta di strutture tridimensionali, una risposta alle nuove esigenze di co-working e smart working.”

Design John Bennett e Sakura Adachi L’ambiente di lavoro degli uffici sta diventando sempre più versatile: non è solo un posto dove lavorare, ma anche incontrare e chiacchierare, mangiare e bere, riposare e rilassarsi.
Fusion è costruito sulla base di una sorta di struttura tridimensionale: ogni dettaglio è attentamente progettato attorno ai comportamenti e alle attività delle persone nello spazio ufficio. Una varietà di configurazioni crea atmosfere e paesaggi diversi, che non sono adatte solo al lavoro individuale e collaborativo, ma anche a riunioni estemporanee e brevi pause in un ambiente più rilassante e domestico (homely) e in un contesto meno istituzionalizzato. Fusion è un sistema per ufficio che risponde anche a un nuovo scenario come la condivisione e lo spazio di co-working.
Il posto di lavoro dovrebbe essere come una specie di social network ma con persone reali che vogliono divertirsi ed esprimere le loro personalità, pur lavorando come un team.
A livello tecnico, Fusion è realizzato con struttura in tubolare metallico 40X40, spessore 20/10, verniciata a polveri epossidiche in due finiture standard (bianco ed antracite), ed in una finitura on demand (melanzana). I piani sono realizzati in nobilitato melaminico sp. 30 mm, e sono scorrevoli orizzontalmente su distanziali, in modo da permettere un facile accesso alle prese ed ai cavi alloggiati presso la vaschetta di metallo centrale. I piani di lavoro sono disponibili nelle finiture standard betulla, bianco o antracite.
Gli screen divisori sono realizzati in conglomerato ligneo rivestito in tessuto, e attrezzati con elastici o tasche porta riviste. Gli storage soprapiano o sottopiano (portaborse) sono realizzati in lamiera metallica pressopiegata. I divani sono realizzati con telaio in conglomerato ligneo e rivestimento in tessuto, nelle stesse finiture degli screen.

Una particolare variante di Fusion è Fusion green, ovvero un prodotto nato dalla ricerca di materiali sostenibili in collaborazione con l’Arch. Matteo Silverio.

Fusion, data la sua anima social e quasi ludica, è stata una scelta obbligata per essere il protagonista di una sperimentazione che porta finalmente nel mondo ufficio i primi materiali e derivanti da economie circolari.

In particolare, i piani vengono realizzati in linoleum, un prodotto derivante da sostanze totalmente naturali, come olio di lino, olio di canapa e farina di legno. Le piccole componenti plastiche, come tappi delle travi e piedini, vengono realizzati in bioplastiche. Infine, a separazione tra le scrivanie frontali, oltre ai classici screen in tessuto, possono essere inserite delle fioriere, il cui involucro è una bioplastica derivante dagli scarti del caffè, ed al cui interno è stata apposta una tecnologia che utilizza le doti naturali delle piante per sanificare l’aria.

Fusion green – nato in collaborazione con le start up Vitesy e Krill Design

Designer

John Bennet
Dopo essersi laureto al Royal College of Art ha iniziato a collaborare con Tecno a Milano su numerosi progetti ed Imparare a portare idee e concetti in produzione attraverso i principi del design per i processi industriali e il concetto di “Design senza moda” che diventava una caratteristica che si può trovare in molte delle sue opere future come consulente.
Nel 1987 apre uno studio a Milano specializzato in mobili e product design e il suo lavoro si concentra ulteriormente sulla ricerca di coniugare fattori umani, materiali e processi produttivi nel concept finale. Lo studio ha sviluppato mobili e prodotti per Tecno Spain, Frezza, Estel e Matrex in Italia e più recentemente per Versalink in Malesia e Vohaw in Cina.
Il suo lavoro è stato esposto e ha ricevuto premi per “ADI Design Index”, “Design Plus – Light and Building Award”, “Good Design”, The Chicago Athenaeum e “Best of NeoCon Competition” e Chicago Editor’s Choice Award. Silver Prize CIFF 2012. Cina. MIFF 2016 il premio Platinum per la migliore categoria di mobile.
Sakura Adachi
L’opera di Sakura è caratterizzata da una combinazione di approccio concettuale e artigianalità. Molti dei suoi prodotti sono auto-comunicanti, hanno la storia dietro il concetto e sfruttano al meglio dello uso delle caratteristiche dei materiali. Nel suo processo di progettazione, gli scenari di come gli oggetti vengono utilizzati e i comportamenti delle persone intorno agli oggetti sono argomenti importanti. Spesso i suoi prodotti si traduce in prodotti multifunzionali e trasformabili che richiedono soluzioni di salvaspazio.
Ha ottenuto la laurea in Industrial & Craft Design alla Musashino Art University di Tokyo, con specializzazioni nella lavorazione del legno, e Master in Industrial Design alla Central Saint Martins College of Art & Design di Londra. Il suo lavoro di Master la libreria Caveha avuto una serie di pubblicazioni tra cui The Financial Times e di un’intervista da The New York Times.
Dal 2004 vive e lavora a Milano. Ha collaborato con alcuni studi di design conosciuti dove ha lavorato sui progettazioni di arredamento e illuminazione sia per ambito domestico e ufficio. Dopo aver aperto il suo studio di design nel 2008, ha disegnato per i produttori italiani e internazionali importanti come Alessi, Campeggi, Riva1920, Taschen, Estel, Martex, Fermob, Tura …ecc.
I suoi prodotti sono stati selezionati per Red Dot Design Award, Archiproducts BEST OF 2015, ADI Design Index nel 2016 e tanti altri premi. È stata una docente a Istituto Europeo di Design a Milano nel 2012. Dal 2014 è docente del corso di Industrial Design a ISIA di Roma sede di Pordenone

Finiture

Wengé

Bianco Moon

Wengé

Antracite

Wengé

Betulla

Download

icona certificazioni
Award

Fusion vince il prestigioso premio German design Award nella categoria Excellent Product Design – Office Furniture.

Un sistema intelligente che comprende postazioni di lavoro, mobili contenitori e elementi lounge. Indipendentemente dalla configurazione, conferisce a qualsiasi ambiente un’atmosfera familiare, amichevole e informale e un ambiente confortevole. Un design giovane ed elegante senza tempo che affascina sia dal punto di vista formale che estetico.”
È con questa motivazione espressa dalla Giuria composta da un panel internazionale di nomi autorevoli dell’industria, della progettazione, del mondo accademico e scientifico, che la collezione Fusion si è aggiudicata la vittoria.

icona brochure
Brochure / Cataloghi
icona CAD
Cad / Bim

Pin It on Pinterest

Share This